Se la scuola non è una priorità, quale futuro per i nostri figli?

In 12 ore dall’ordinanza di Regione Lombardia ci hanno chiesto di affrontare le conseguenze della chiusura delle scuole, incuranti delle ricadute che questo avrebbe avuto su di noi, sulle nostre famiglie, sul nostro lavoro, sui nostri figli e sulla cura che siamo chiamati a garantire loro.

Ci rendiamo conto ed abbiamo rispetto per la pandemia e per chi sta soffrendo per colpa di essa. Ma la scelta di far ricadere sulle famiglie una gestione imbarazzante da parte della Regione ci sembra veramente inaccettabile.

Come Comitato Genitori IC G. Camozzi abbiamo deciso di promuovere una lettera da indirizzare a Regione Lombardia, e con essa una petizione su change.org (pubblicata il 07/03/2021): http://chng.it/Xwg6XpyX

In poche ore, al momento della scrittura di questo articolo (09/03/2021, ore 15:00), la petizione ha collezionato più di 1.800 firme.
La lettera è stata inviata a Regione Lombardia, ma ancora non abbiamo ricevuto una risposta.

Vi chiediamo di dare alla petizione la visibilità che potete, e di firmarla se vi sentite identificati in quanto scritto.

Dopo la call aperta a tutti i genitori dell’Istituto per condividere questa iniziativa, i genitori si sono organizzati autonomamente per promuovere anche altre proposte, come ad esempio: https://www.facebook.com/groups/863218851126822/?ref=share

È importante dare voce a genitori, bambini e bambine, famiglie, lavoratrici e lavoratori. Dare risonanza ad una situazione che sembra non ricevere la giusta attenzione nemmeno dai media.

Facciamo sentire la nostra voce!

(Visited 39 times, 1 visits today)

Potrebbero interessarti anche...