Verbale 06-04-2016

All’incontro hanno partecipato Valentina Selogni, Manuela Castelli, Simona Magri, Alberto Cicuttini, Marco Nembini, Lavinia Cattaneo, Alessandra Arizzi, Tiziana Tosoni, Alessandro Fava, Michele Pisano, Catherine Romeo, Rosella Mastinu, Paola Valsecchi, Michele Preda, Gianluca Calzetta, Raffaella Bresciani (presidente Consiglio Istituto), Donatella Costantini (componente Consiglio Istituto)e la Dott.ssa Barbara Mazzoleni (Dirigente Istituto).

Aggiornamenti Camozzi Running.

Il volantino definitivo è pronto, ne sono state stampate 4.100 copie, verranno distribuiti a tutti gli alunni dell’Istituto e alle manifestazioni podistiche precedenti la Camozzi Running. La FIASP fornirà i libretti per le preiscrizioni che saranno possibili dal 1° al 20 maggio, i libretti saranno di due tipologie, con riconoscimento partecipativo e senza riconoscimento (da utilizzare anche per tutti gli alunni fino alla quinta elementare). Ogni plesso scolastico deve definire un proprio calendario per le preiscrizioni da comunicare alla Dirigente per la necessaria autorizzazione, si può anche richiedere l’utilizzo di spazi interni in caso di maltempo; è preferibile prevedere le preiscrizioni a ridosso degli orari di entrata e/o uscita. Si conferma il premio alla scuola più numerosa da calcolarsi in percentuale al numero degli alunni frequentanti, esteso anche agli insegnanti; il premio va ancora definito. Le preiscrizioni si chiudono il giorno 20 maggio proprio per consentire il conteggio degli alunni prima della corsa e poter assegnare il premio a fine manifestazione. Ci si può iscrivere anche in un plesso diverso da quello che gli alunni frequentano, basterà evidenziare la scuola di riferimento (vedi ad esempio il caso di più figli che frequentano plessi diversi). Sono previsti mille pacchi di riconoscimento ai primi mille iscritti; il contenuto sarà composto da alimenti non deperibili alcuni ancora da definire; sono in fase di stampa i mille sacchetti che riporteranno la scritta “Camozzi Running”..  Tramite gli sponsor sono stati recuperati circa € 1.400 ai quali andranno detratte le spese sostenute; alcuni sponsor forniranno anche merce da inserire nei pacchi gara o per i punti di ristoro. Vanno ancora definiti i premi per il gruppo più numeroso e per la scuola più numerosa. Il gruppo più numeroso deve essere comunicato all’organizzazione tramite una lista che contenga tutti i componenti (sono escluse le scuole). Vanno ancora definiti tutti i volontari, si aspettano risposte dalla Cooperativa dei nonni vigili per gli attraversamenti, si può pensare di chiedere ai gruppi scout (Alessandro), ai carabinieri in pensione, ai tavoli territoriali ecc. Nei prossimi giorni Manuela invierà un elenco dettagliato con tutte le informazioni in merito all’organizzazione in modo da definire una scaletta con competenze e compiti da assegnare.

Sito

Valentina comunica l’avvenuto pagamento per il rinnovo annuale dell’abbonamento Aruba.

Aula di informatica

Marco Nembrini aggiorna sulla situazione dell’aula di informatica presso la Scuola Secondaria. Il progetto, nato in collaborazione con BGLUG, è durato diversi mesi e dopo un percorso di 10 mesi finalmente le macchine sono funzionanti con il software Linux. Partendo dalla situazione iniziale che vedeva un’aula di informatica quasi inutilizzata, sono state ripulite ed aggiornate le macchine esistenti, e in seguito alla donazione di una decina di macchine da parte di un Istituto di Credito, è stata completata l’offerta. Il passaggio successivo prevede la formazione degli insegnanti per l’utilizzo del sistema open source Linux, con 4 o 5 appuntamenti tenuti dai tirocinanti BGLUG. Presso la Scuola Secondaria sono rimasti una decina di schermi da smaltire, si chiede ai genitori disponibili di recuperare e smaltire presso la piattaforma ecologica qualche schermo che per la scuola sarebbero soggetti a tributo. Si ringraziano in particolare Alessandro e Marco che hanno reso possibile questo progetto. La Dirigente comunica che con il primo finanziamento ottenuto tutte le scuole saranno dotate di acces point; alla scuola G.Rosa l’aula di informatica è già in funzione, alla Papa Giovanni XXIII proprio in questi giorni verrà installata e successivamente verrà attivata la connessione anche alla Rosmini e all’Angelini. Purtroppo l’Istituto non è rientrato nel secondo finanziamento.

Uscita in autonomia

L’attuale regolamento del nostro Istituto (che risale al 2010-2011) prevede che i bambini delle classi quarte e quinti delle primarie, possano uscire in autonomia da scuola senza la necessità della presenza di un adulto per il ritiro. L’uscita in autonomia prevede la sottoscrizione di un Patto di Corresponsabilità da parte delle famiglie (vedi www.iccamozzibergamo.gov.it/didattica/progetti e il modulo del patto di corresponsabilità allegato). La decisione ultima di accettare o meno la richiesta presentata dai genitori per l’uscita in autonomia, spetta agli insegnanti. Già ad inizio dell’anno scolastico alcuni insegnati hanno chiesto di poter riprendere in esame la questione per revisionare  l’attuale regolamento.  Ad avvenuto rinnovo delle cariche del Consiglio d’Istituto, successivamente alle elezioni che si sono tenute nel corso dell’anno scolastico, la questione è riemersa, portata all’attenzione da più insegnanti che non si sentono tutelati legislativamente nel caso di uscita in autonomia: la normativa vigente attribuisce all’Istituto scolastico un obbligo di vigilanza sugli studenti loro affidati, che comporta una responsabilità nel caso in cui il minore subisca danni o li procuri ad altri. Si sottolinea come eventuali modifiche al Regolamento vigente possano essere approvate solo dal Consiglio d’Istituto, composto da docenti e genitori, mentre è accaduto che in alcune assemblee di sezione sia stata comunicata come decisione già presa il mancato rinnovo del patto di corresponsabilità già dal prossimo anno scolastico. Si tratta di capire se possa prevalere l’aspetto giuridico-legislativo o una lettura pedagogica-formativa della situazione. Viene chiesto al Presidente del Consiglio di Istituto se vi sono stati incidenti e/o danni e si evidenzia che dalla data di adozione del patto di corresponsabilità non si sono registrati casi di incidenti e/o danni subiti o causati dai ragazzi che beneficiano dell’ uscita in autonomia. Alcuni genitori presenti alla riunione chiedono cosa sia cambiato dal 2012 ad oggi, per cui si richiede una revisione del progetto. Emergono due elementi: da un lato il fatto che in questi anni l’attenzione al progetto si sia persa, dall’altro che si sia indebolito il rapporto di fiducia tra famiglie e docenti. I genitori presenti suggeriscono di riflettere per recuperare questi due aspetti.
Pertanto i genitori presenti chiedono che si possa organizzare una riunione plenaria per poter mettere a conoscenza tutti quanti del percorso fatto fino ad oggi, per potersi esprimere con obbiettività sull’argomento, chiedendo un confronto anche con i docenti stessi. Si ipotizza una riunione plenaria per coinvolgere e informare tutti i genitori della situazione.
L’incontro si è concluso alle ore 23,30.

verbale-04-06-2016

(Visited 84 times, 1 visits today)

I commenti sono chiusi